Curriculum

Costituzione e finalità

L’ A.RE.SA.M. Associazione Regionale per la Salute Mentale,  si prefigge di promuovere le iniziative volte alla realizzazione di un sistema integrato di tutela della salute mentale finalizzato alla prevenzione del disagio psichico fin dall’età infantile, alla presa in carico globale e all’ assistenza ai portatori di disagio psichico, intesa come superamento di ogni forma di esclusione e di emarginazione sociale. L’associazione è composta di famigliari, donne, uomini, giovani, anziani, professionisti che operano per il miglioramento della qualità di vita di chi soffre di disturbo mentale e per la loro piena partecipazione alla vita sociale, per il ben-essere delle loro famiglie e della comunità nella quale essi vivono. A questo fine l’A.RE.SA.M. è impegnata in un confronto costruttivo con le istituzioni coinvolte nei percorsi sociali e assistenziali(Enti Locali, ASL, Dipartimento di Salute Mentale) e collabora attivamente con le realtà culturali, associazionistiche e di tutela dei diritti che caratterizzano e rendono vive le comunità di appartenenza, rendendole più accoglienti e solidali per tutti.

L ‘A.RE.SA.M. opera per la realizzazione realizzare i principi contenuti nella legge di riforma 180/78, poi recepita nella legge di riforma sanitaria 833/78 e nelle susseguenti Leggi Regionali.

L’Associazione sostiene le persone con disagio psichico-sofferenza mentale ed i loro familiari e  ne tutela i diritti ed i legittimi interessi presso le varie istituzioni a livello Sanitario-Sociale, amministrativo, giudiziario.

 

Possono aderire all’A.RE.SA.M. i portatori di disagio psichico, i loro familiari residenti nella Regione Lazio e tutti coloro che condividono la finalità dell’Associazione ed intendono sostenerla.

 

L’Associazione si è costituita nel 1989 con la denominazione “Contro il Nido del Cuculo”,  modificata nell’attuale sigla “A.RE.SA.M. nel novembre 1994 in occasione dell’ adeguamento dello Statuto al nuovo assetto della Sanità con l’obiettivo di collaborare alla formulazione di risposte sanitarie, amministrative, organizzative e finanziarie, alla “questione psichiatrica” che interessa a Roma oltre 30.000 famiglie e nel Lazio circa 60.000.

La sua attività è  improntata al colloquio costruttivo con tutti coloro (operatori. amministratori, politici. ecc.) che, a qualsiasi titolo, sono impegnati nei problemi della tutela della salute mentale, apportando non solo l’ espressione dei bisogni degli utenti e delle famiglie, ma anche il contributo dell’esperienza dei suoi associati da “cittadini fra cittadini”.

Gli scopi  dell’Associazione si richiamano al principio di sussidiarietà (Art. 118 della Costituzione) e  agli indirizzi della legislazione nazionale e regionale che riconosce ai cittadini, singoli od associati, il diritto ed il dovere civico e morale “di trasformarsi da soggetti passivi e semplici destinatari della pubblica amministrazione, in soggetti attivi, partecipi della gestione amministrativa” (legge 142 / 90) e  Art 14 legge 502/1992: ”Le Regioni promuovono consultazioni con i cittadini e le loro organizzazioni anche sindacali ed in particolare con gli organismi di volontariato e di tutela dei diritti, al fine di fornire e raccogliere informazioni nell’ organizzazione dei servizi”

 

In questo spirito l’A.RE.SA.M. ha svolto una intensa attività promozionale per la realizzazione di una “politica responsabile per la salute mentale” mediante convegni, pubblicazioni ed altre iniziative culturali, incontri con operatori, rappresentanti delle istituzioni e organizzazioni attive nel settore.

In particolare l’ A.RE.SA.M. ha contribuito all’elaborazione del ” PROGETTO OBIETTIVO REGIONALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE MENTALE” promosso dall’Assessorato alla Sanità della Regione Lazio, ha fatto parte del gruppo di lavoro sui problemi psichici in età evolutiva presso l’Assessorato alle Politiche Sociali della Regione e del gruppo di lavoro sui problemi dei “pazienti non collaborativi” presso l’Assessorato alla Sanità della Regione.

 

Tale attività ha portato in tappe successive:

  • All’approvazione, da parte della Giunta Regionale, delle “Linee guida per l’attuazione del Progetto Obiettivo Nazionale (P.O.N.) per la Salute Mentale” (D.G.R. n° 159 del27/01/ 1997 che delineano gli obiettivi minimi da raggiungere nel breve e medio periodo.
  • Alla istituzione, nelle linee guida, delle “Consulte Dipartimentali per la Salute Mentale” e quindi, all’insediamento delle Consulte Dipartimentali per la Salute Mentale in tutte le A.S.L. della Regione. Nel loro ambito i rappresentanti dell’A.RE.SA.M insieme alle altre associazioni del settore, si fanno portavoce dei bisogni degli utenti e delle famiglie svolgendo una intensa attività di analisi dei problemi e di proposte di soluzioni possibili.

 

L’A.RE.SA.M. Onlus al momento detiene la presidenza della Consulta Cittadina Permanente per la Salute Mentale di Roma, formalmente riconosciuta dal Consiglio Comunale con delibera n 155/97, ed è membro della Consulta Regionale per la Salute Mentale (Legge Regionale n. 6/2006). I suoi rappresentanti sono presenti nelle Consulte Dipartimentali per la Salute Mentale delle ASL Roma 3, Roma 5 e Roma 6 ed in quelle in via di costituzione delle ASL Roma 1 e Roma 2.

 

L’A.RE.SA.M. fa parte dell’UNASAM, “Unione Nazionale delle Associazioni perla Salute Mentale” nella quale confluiscono la maggior parte di tali Associazioni in tutto il territorio Nazionale.

 

 

ATTIVITA’ SVOLTE

  • Tutela dei diritti delle persone con sofferenza psichica e dei loro familiari
  • Incontri mensili con i familiari nei CSM dei vari distretti delle ASL
  • Partecipazione a Consulte Municipali, Comunali, Socio-Sanitarie
  • Presidenza Consulta Cittadina permanente per la Salute Mentale del Comune di Roma
  • Partecipazione ai Piani di Zona Sociali presso Comuni/Municipi di Roma e del Lazio
  • Iniziative comunali e regionali contro lo stigma
  • Organizzazione e realizzazione del Progetto “Costruiamo la Rete” finanziato dal Comune di Roma – V Dipartimento (2005-2006)
  • Organizzazione “2 Maradona per la Salute Mentale”– Provincia di Roma (2006)
  • Organizzazione e realizzazione del Progetto Regionale“Insieme contro lo Stigma” finanziato dalla Regione Lazio ex Legge 29/93 (2006-2007)
  • Realizzazione progetto “Tutti insieme per la Salute Mentale” c/o ASL RMB con convegno finale presso il parco di Settecamini (2009)
  • Partecipazione e sostegno economico al progetto “Ippoterapia” del CSM RMF(2011)
  • Organizzazione incontri formativi ed informativi sulla Salute Mentale
  • Partecipazione a seminari/dibattiti su temi legati alla Salute Mentale
  • Adesione al forum delle Fattorie Sociali”(2011)
  • Adesione al movimento “STOP-OPG” (2012)
  • Realizzazione e diffusione notiziario bimestrale su temi legati alla Salute Mentale
  • Realizzazione e gestione sito internet aresam.it
  • Partecipazione II Biennale d’Arte di Viterbo “L’arte dei 5 sensi e la sintesi tra clinica e ricerca nella riabilitazione psichiatrica” (2012)
  • Accordo tra Provincia di Roma, Dipartimento III, Servizio 1 Politiche del lavoro e Servizi per l’impiego – SILD e DSM delle ASL della Provincia di Roma e Associazioni per la salute mentale ARESAM – ARAP – DIAPSIGRA (2012)
  • Convenzione tra ARESAM, Azienda USL RMB e Cooperativa sociale integrata “Conto alla Rovescia”per la gestione dell’area verde sita in via Rubellia 4 – Roma
  • Adesione al protocollo d’intesa per la creazione della Rete Provinciale per la Salute Mentale tra l’Azienda Sanitaria Locale di Frosinone e le associazioni di settore (2013)
  • Apertura sportello di consulenza legale gratuita (2013)
  • Adesione al Progetto P.I.V. (Progetto Integrato del Volontariato) per la costituzione di una rete tra associazioni ospedaliere e associazioni operanti sul territorio, per offrire ai cittadini in condizioni di particolare fragilità socio-sanitaria,una continuità assistenziale, che inizia nell’ospedale e si estende sul territorio, a fronte di degenze sempre più brevi e di bisogni sempre più urgenti in collaborazione con l’Ospedale S. Spirito di Roma (ASL RME), Cesv e Spes. (2014)
  • Organizzazione e realizzazione del progetto “Il Cuore Oltre L’Ostacolo” finanziato dalla Regione Lazio ne “Il Bando della Fraternità” (2014-15)
  • Progetto in rete con le associazioni A.V.O. e Immensamente “Comunicazionee relazione d’aiuto: espandiamo la cultura del volontariato (DL 10.7.14) mediante i suoi valori basilari ovvero come mantenere la rotta del ben-essere” risultato tra i vincitori del bando Socialmente 2 promosso da CESV e SPES (2014 – 2015).
  • Attualmente sono in corso di svolgimento incontri aperti non solo ai soci ma anche a tutti coloro interessati agli argomenti su problematiche legate all’attuazione di Leggi Nazionali come la Lg.112/2016 “Dopo di Noi” e Lg. 6/2004 “Amministratore di Sostegno”, per rispondere, attraverso la presenza di tecnici e di legali, alle necessità di più dettagliate informazioni ed indicazioni in modo da alleviare le famiglie nel disbrigo delle pratiche che appesantiscono il già non facile compito di assistenza ai propri congiunti.