Analisi SIEP: assistenza psichiatrica a macchia di leopardo

La Società italiana di epidemiologia psichiatrica sistematizza i dati del Ministero della Salute e tira le somme analizzando tutti i servizi di assistenza psichiatrica Regione per Regione e segnalando per ciascuna i punti forza e debolezza. Si va così da nessun punto di forza in Piemonte agli 11 del Friuli Venezia Giulia che tuttavia presenta criticità sui servizi territoriali, nella presa in carico dei casi e in quelli di schizofrenia in particolare. Leggi i dati del Lazio

Giornata della Salute Mentale: i numeri di un disagio ancora poco e mal tutelato

di Fabio Di Todaro da La Stampa Salute del 09/10/2017

I servizi di psichiatria, come dimostra l’elevazione a modello sancita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, rappresentano uno dei capisaldi del Servizio Sanitario Nazionale. Questo perché i servizi offerti a partire dagli anni ’60 – col superamento dei manicomi e l’introduzione della psichiatria di comunità: sotto l’egida dei dipartimenti di salute mentale, 183 lungo l’intera Penisola – sono inanellati in una filiera che negli anni ha portato al ricorso ai ricoveri soltanto nelle situazioni più gravi.  Buona parte della gestione è demandata ai servizi territoriali, organizzati per far fronte alle diverse esigenze dei pazienti: con un mix ben distribuito di servizi clinici, di riabilitazione e di inserimento sociale. Essendo il primo filtro per i pazienti psichiatrici, in cui risultano integrate le competenze psichiatriche (mediche) con quelle psicoterapiche (di competenza quasi sempre psicologica), le unità territoriali delle ASL risultano di conseguenza quasi sempre sotto assedio.

Continue Reading…

La famiglia e l’abitare

di Girolamo Digilio  A.RE.SA.M. Onlus

Relazione al Simposio “Architettura e persona: pensare, trasformare, rappresentare”, XII Congresso nazionale SIRP, Società Italiana Riabilitazione Psicosociale, Roma, 28-30/9/2017  

Nell’affrontare il tema “La famiglia e l’abitare” non si possono certamente trascurare gli aspetti, impliciti nel tema,  del “coabitare” e, nel nostro caso,  del convivere di tutti i membri  della  famiglia con il disagio psichico, aspetti  che rivestono una notevole importanza anche ai fini di una precoce individuazione del disturbo e della presa in carico globale del paziente per la sua cura e la sua inclusione sociale. Una maggiore attenzione su questi aspetti spesso trascurati forse perché considerati scontati o marginali sarebbe invece  decisiva per  ostacolare evoluzioni che complicano ulteriormente il decorso compromettendo la convivenza fino a portare all’esclusione e, in un certo numero di casi, all’abbandono del paziente da parte della famiglia. La messa in moto di questo perverso meccanismo è alla base della  istituzionalizzazione del paziente con tutte le sue note conseguenze.

Continue Reading…

“La Poesia delle cose. Esperienze, incontri e storie della riabilitazione.”

Nei giorni  28-29 e 30 Settembre 2017 si svolgerà, come evento parallelo al XII Congresso Nazionale 30 anni di RI-abilitazione e Nuovi Dialoghi, organizzato dalla SIRP – Società Italiana di Riabilitazione Psicosociale, la Mostra “La Poesia delle cose. Esperienze, incontri e storie della riabilitazione” a cura dei laboratori artistici e artigianali dei Centri Diurni.

La Mostra, sarà inaugurata il 28 Settembre 2017 alle ore 18.30  presso la “Città dell’altra economia”, Largo Dino Frisullo, Roma.

Matti per il calcio vince contro le discriminazioni

da www.uisp.it

L’undicesima edizione della rassegna nazionale Uisp si chiude con quattro squadre vincitrici e un’unica sconfitta: il pregiudizio.

Tre giorni di calcio nessuno escluso e un modulo unico adottato dalle 16 squadre in campo: mettere in fuorigioco le discriminazioni. Questa è stata l’XI edizione di Matti per il calcio, rassegna nazionale dei Centri di salute mentale organizzata dall’Uisp, che si è conclusa sabato 23 settembre, a Montecatini Terme. Le squadre erano formate da persone con disagio mentale integrate con operatori, medici, infermieri. Al termine delle finali c’è stata anche una classifica, con un podio che ha visto vincitrici quattro squadre a pari merito: il Girasole di Treviglio (Bergamo), Araba Felice-Il Tulipano di Rovigo-Verona, Una ragione in piú-I Fenicotteri di Oristano, Real…mente di Roma.

Che sport è Matti per il calcio? “Lo sport piú difficile: favorire l’integrazione e vincere l’isolamento e farlo attraverso lo sport più conosciuto di tutti è un bel segnale”, commenta Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp, a Montecatini per la seconda edizione consecutiva della rassegna giunta alla sua undicesima “puntata”.