Le priorità per la psichiatria al G20 Health track side event sulla salute mentale

di Fabrizio Starace da Sanità 24 – Il Sole 24 ore –  del 3 settembre 2021

Permettetemi innanzitutto di esprimere la mia più profonda gratitudine alla Presidenza Italiana del G20 e al Ministro Speranza per il privilegio di intervenire a questo incontro, e il mio più sentito ringraziamento ai rappresentanti dei Paesi del G20 e delle Organizzazioni Internazionali, il cui coinvolgimento e impegno hanno reso possibile questo Evento. L’evento G20 sulla salute mentale che si svolge oggi è una grande opportunità per riaffermare la forza di reazione e resilienza delle nostre comunità, di fronte alla sfida della pandemia. L’analisi critica del recente passato ci offre un’opportunità cruciale, forse irripetibile, per rafforzare i sistemi di salute mentale nei nostri Paesi. La pandemia ha colpito le nostre vite e la nostra salute, sia fisica che mentale, ma allo stesso tempo ha determinato profondi cambiamenti di atteggiamento nei confronti dei beni comuni, come sono la salute e la salute mentale. Oggi la salute mentale è divenuta una priorità, e questo incontro lo conferma.

Continua a leggere da Sanità 24

DOPO DI NOI – Regione Lazio

da Regione Lazio

La Giunta regionale ha approvato ai primi di agosto il regolamento per l’attuazione della legge sul “Dopo di noi”.
Il testo è frutto dei contributi di tante realtà sia professionali che associative e di tutti gli attori istituzionali coinvolti. Punti qualificanti del regolamento sono i percorsi tesi all’accompagnamento del disabile grave al distacco progressivo dalla realtà già conosciuta (familiare o istituzionale) e i programmi di accrescimento dell’autonomia quotidiana. Inoltre, la valutazione multidimensionale della persona, i progetti personalizzati, il budget di salute. Il regolamento regionale norma anche i programmi per l’indipendenza alloggiativa dei disabili gravi utilizzando il patrimonio immobiliare solidale ovvero immobili provenienti da enti pubblici e privati cittadini che a regime confluiranno in una Fondazione senza scopo di lucro e che al momento saranno affidati alla responsabilità gestionale dell’ASP Asilo Savoia.

Leggi il documento

Aumentano i finanziamenti per la Salute Mentale

da  www.conferenzasalutementale.it

Con l’Intesa Stato Regioni del 4 agosto arrivano primi segnali concreti per la Salute Mentale di comunità dopo la Conferenza nazionale di fine giugno. Altre risorse, come annunciato dal Ministro Speranza, arriveranno dagli investimenti per l’edilizia e l’ammodernamento tecnologico. Ancora molto c’è da fare: bisogna insistere per far assegnare anche a progetti per la salute mentale le risorse PNRR per il potenziamento dell’assistenza socio sanitaria territoriale e aumentare il FSN. La mobilitazione continua.
Per la SALUTE MENTALE vedi pagina 5 dell’intesa: “o) 60 milioni destinati a finanziare un progetto di rafforzamento dei Dipartimenti di Salute Mentale, che sarà successivamente oggetto di intesa in Conferenza Stato-Regioni, per il superamento della contenzione meccanica in tutti i luoghi di cura della salute mentale, per la qualificazione dei percorsi per la effettiva presa in carico e per il reinserimento sociale dei pazienti con disturbi psichiatrici autori di reato a completamento del processo di attuazione della legge n. 81/2014, e per l’effettuazione attuazione degli obiettivi di presa in carico e di lavoro in rete per i disturbi dell’adulto, dell’infanzia e dell’adolescenza …”

2A CONFERENZA NAZIONALE SULLA SALUTE MENTALE: “Per una salute mentale di comunità”

 da Ministero della Salute

Si è svolta il 25 e 26 giugno 2021 la 2° Conferenza Nazionale della Salute Mentale: “Per una Salute Mentale di Comunità” promossa dal Ministero della Salute.

25.6.2021 – Guarda la registrazione della sessione di apertura

25.6.2021 – Sessioni parallele in gruppi di lavoro

  1. La qualificazione e l’organizzazione dei servizi per una salute mentale di comunità
    Guarda il webinar 1 
  2. La salute mentale dei minori, degli adolescenti e dei giovani adulti: servizi, famiglia e scuola
    Guarda il webinar 2
  3. Azioni preventive e presa in carico nelle popolazioni migranti e nei contesti custodiali
    Guarda il webinar 3
  4. Il lavoro di équipe in salute mentale: professioni e formazione
    Guarda il webinar 4
  5. Sistema informativo e valutazione delle attività nei servizi di salute mentale
    Guarda il webinar 5
  6. I percorsi di presa in carico: buone e cattive pratiche
    Guarda il webinar 6
  7. Lavoro, abitazione, sostegno alla vita indipendente: attori e strumenti per l’inclusione sociale
    Guarda il webinar 7
  8. Il ruolo delle associazioni di utenti, familiari e del volontariato nei servizi di salute mentale
    Guarda il webinar 8

26.6.2021 – Dallo stato dell’arte agli impegni condivisi – Guarda la registrazione della sessione conclusiva 

Leggi 
Lettera di Papa Francesco “Ai partecipanti alla Conferenza Nazionale della Salute Mentale”
Telegramma del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
Testo dell’intervento del Ministro della Salute Roberto Speranza

Scarica
Tavolo tecnico salute mentale – Documento di sintesi
Programma 2a Conferenza nazionale per la salute mentale

Tutti i video della Conferenza sono disponibili sulla pagina You Tube del Ministero della Salute

Primo diploma di scuola media nella Rems di Palombara Sabina

da www.regione.lazio.it/garantedetenuti/

Il 10 giugno 2021 il primo degli ospiti delle Residenze per l’esecuzione delle misure di sicurezza (Rems) iscritti alla scuola ha conseguito il diploma di licenza media inferiore. E’ quanto si apprende da una nota di ringraziamento del direttore del Dipartimento salute mentale e dipendenze patologiche (Dsmdp) della Asl Rm 5, Giuseppe Nicolò.
La Asl Rm 5 nel novembre 2019 ha iniziato un percorso di collaborazione con le istituzioni scolastiche, avviato con la stipula di un protocollo d’intesa con il Centro provinciale per l’istruzione degli adulti 3 (Cpia 3) di Roma, che ha portato nell’ultimo anno scolastico all’istituzione di una classe dedicata agli utenti delle Rems. Sono stati coinvolti nel progetto tredici pazienti, ospitati nelle tre Rems aziendali, ognuno portatore di specifici bisogni educativi. Continue Reading…

Riaperture, per le ferite da Covid bisogna rinforzare i servizi psichiatrici

di Massimo Cozza da www.repubblica.it/salute del 10/05/2021

C’è la felicità di chi torna alla vita di prima e la paura di chi quella vita non ce l’ha più. Di chi ha perso il lavoro, o la casa. Il virus non è democratico nella ripartenza

Le riaperture, conseguenti al miglioramento dell’andamento della pandemia, rappresentano non solo la possibilità di una ripresa delle attività economiche e sociali, ma hanno anche un effetto positivo sulla psiche di una parte importante degli italiani. In coincidenza con maggio, mese della salute mentale.
Questa volta apprezzeremo ancor di più comportamenti che prima erano vissuti quasi come semplice routine. Potere incontrarsi con gli altri, ritornare alla scuola in presenza, andare al ristorante, frequentare cinema, teatri, musei, riprendere le attività sportive, avere il piacere di poter pensare di ritornare a viaggiare, dopo un lungo periodo di privazioni, sono psicopillole di ottimismo. Ma non per tutti.

Leggi l’intero articolo su Repubblica Salute